CHAMPIONS LEAGUE 2017/2018 REGOLAMENTO UFFICIALE 

 

 1. ISCRIZIONE E DURATA

 

 

1.1.    La quota d’iscrizione è pari ad € 60,00 da pagare entro la data stabilita (prima del mercato);

 

1.2.    Nella competizione “Champions League LFN “partecipano 16 squadre così suddivise:

 

-          Le prime dodici classificate della Serie A

-          Le prime quattro classificate della Premier League

Vedasi art 2.2 per eccezione stagione 2017-18

 

1.3.     Le squadre vengono allestite tramite asta all’inglese per ogni giocatore con quotazione di partenza  gazzetta ed ogni singolo giocatore può appartenere contemporaneamente a soltanto una squadra.

 

1.4.    La Champions League verrà disputata secondo questo format:

 

-          Girone unico da 16 squadre a somma punti (niente scontri diretti o gironi)

-          Passano ai quarti di finale le prime 8 classificate

-          Gli accoppiamenti per i quarti sono già prestabiliti: prima contro ottava,                     seconda contro settima, terza contro sesta e quarta contro quinta

-          Gli accoppiamenti della semifinali avverranno tramite sorteggio

-          La finale delle Champions League LFN coinciderà con la semifinale della Uefa Champions League.

 

2. MERCATO: REGOLE GENERALI E PRIMA SESSIONE

 

2.1 La vincitrice della Champions accede di diritto alla Champions dell’anno dopo con 1000 crediti. Se suddetta vincitrice avesse ottenuto il pass anche tramite il posizionamento in classifica nel campionato di appartenenza, partirà  sempre con 1000 crediti, senza modificare i budget delle altre squadre.

Se invece la vincitrice della Champions dovesse essere una squadra che non aveva raggiunto le posizioni di classifica valevoli l’ingresso in Champions, prenderà il posto della decima di Serie A (se è una squadra di A) o il posto della quarta di Premier (se è una squadra di Premier) , ovviamente con un budget iniziale sempre di 1000 crediti, e le altre squadre non vedranno variato il loro budget.

2.2   Nella prima sessione di mercato, ogni squadra disporrà di un ammontare di crediti per l’acquisto dei calciatori dipendente dal posizionamento nella passata stagione nel proprio campionato (vedasi Art 2.1 per le eccezioni):

     

      -          Prima Serie A: 1000 crediti

      -          Seconda Serie A : 980 crediti

      -          Terza Serie A : 960 crediti

      -          Quarta Serie A : 940 crediti

      -          Quinta Serie A : 920 crediti

      -          Sesta Serie A : 900 crediti

      -          Settima Serie A : 880 crediti

      -          Ottava Serie A : 860 crediti

      -          Nona Serie A : 840 crediti

      -          Decima Serie A : 820 crediti

      -          Undicesima Serie A : 800 crediti

      -          Dodicesima Serie A : 780 crediti

      -          Prima Premier League: 1000 crediti

      -          Seconda Premier League: 975 crediti

      -          Terza Premier League: 950 crediti

      -          Quarta Premier League: 925 crediti

 

P.S.        DATO CHE LA PREMIER LEAGUE E’ STATA TOTALMENTE RIFORMATA, SOLTANTO PER QUESTA STAGIONE 2017-18, PARTECIPERANNO SOLTANTO IL LIVERPOOL (1000 crediti), IL NOTTINGHAM COUNTY (960 crediti) e l’UDINESE(vecchio Chelsea con 920 crediti) E IN VIA ECCEZIONALE VERRA’ AMMESSA L’UNDICECISA (EMPOLI 800 crediti)

 

2.3   Ogni squadra dovrà obbligatoriamente avere una rosa così composta:

-          Blocco portieri di una squadra (preso il primo portiere, vengono automaticamente assegnati il secondo e terzo senza spendere ulteriori crediti)

-          Sette difensori

-          Otto centrocampisti

-          Cinque attaccanti

 

Tale struttura della rosa (7+8+5) deve essere sempre mantenuta fino alla fine della competizione.

2.4 Se nell’asta iniziale non si dovessero avere più crediti per completare la rosa, viene rimesso nel listone il giocatore della rosa più pagato e questo può essere acquistato nella prossima finestra di mercato (anche dalla suddetta squadra).

In questo caso, la squadra che perde il giocatore viene rimborsata dell’80% del prezzo speso per l’acquisto del giocatore svincolato (arrotondato per eccesso) e con la quale potrà completare la propria rosa.

Se un giocatore durante la competizione dovesse ritirarsi, cambiare squadra, morire o non far parte della competizione per qualsiasi tipo di motivo o errore (inserito erroneamente nel listone ecc, non presente più in lista Champions), le società continuano tranquillamente la Champions League LFN e alla prima finestra di mercato disponibile provvederanno a rimpiazzarlo senza alcun rimborso.

 

2.5 I crediti non utilizzati nella prima sessione di mercato, saranno disponibili per i successivi mercati; 

 

2.6  Si possono acquistare solo i giocatori presenti nella lista che verrà consegnata dalla lega il giorno dell’asta.

 

2.6 Ogni squadra dopo aver completato gli slot per reparto (Art 2.3) non può svincolare un giocatore per poterne acquisire un altro;

   

2.8 Non posso essere effettuate operazioni di scambio fra due o più società

 

2.9 Le quotazioni ed i ruoli dei calciatori verranno presi dalla Gazzetta dello Sport;

 

2.10 Per ogni sessione d'asta, verrà effettuato un sorteggio per decidere quale squadra effettuerà il primo "lancio", dopodiché si proseguirà seguendo la disposizione dei partecipanti all’asta, procedendo in senso antioraria. Nell'asta di Settembre verrà effettuato il sorteggio all'inizio di ogni ruolo, quindi 4 sorteggi, uno per i portieri, uno per i difensori, uno per i centrocampisti e uno per gli attaccanti.

 

2.11  Se in fase di asta, due o più squadre hanno a disposizione un totale di “crediti restanti” uguali tra loro ed offrono il totale della somma per lo stesso giocatore, si andrà alle buste che si svolgeranno come segue: le squadre interessate avranno a disposizione 3 min. di tempo per scrivere (su un foglio che verrà consegnato al battitore) il nome di un solo giocatore presente nella propria rosa che verrà svincolato. Il valore d’acquisto del giocatore svincolato sarà sommato ai “crediti restanti” offerti precedentemente. La squadra che avrà il valore-totale più alto si aggiudicherà il giocatore conteso.

 -  I giocatori svincolati potranno essere battuti di nuovo all’asta ma non potranno essere acquisiti dalle squadre che li hanno svincolati;

 -  In caso di parità tra le offerte si procederà ad oltranza;

 -  La squadra che perderà l’asta manterrà in rosa il giocatore posto nella fase di “buste” in svincolo;

 -  La squadra che vincerà l’asta continuerà la competizione fino al prossimo mercato, con un giocatore in meno;

Se nessuna delle due società è disposta ad andare alle buste (per non perdere un giocatore in caso di vittoria) si procederà ad un semplice sorteggio e chi ne uscirà vincitore, acquisirà il calciatore.

 

3. MERCATO: QUARTI, SEMIFINALI E FINALI

 

3.1  Oltre all’asta iniziale, verrà indetta un’asta prima dei quarti, semifinali e finale per completare le rose di ogni squadra.

 

3.2   In ogni sessione di mercato post asta, verranno attribuiti ad ogni squadra crediti per l’acquisto dei calciatori. Tali crediti potranno essere cumulati, ovverosia i crediti non utilizzati si andranno a sommare agli eventuali crediti ancora disponibili dalle sessioni precedenti di mercato, compresa l’asta iniziale (vedi articolo 2.5), e ai crediti delle sessioni successive (ovviamente inerenti sempre alla stessa stagione sportiva) per l’acquisto dei calciatori.

 

3.3 Ai quarti di finale verranno ridistribuiti ulteriori crediti alle società in base al piazzamento che hanno avuto nei gironi, nel seguente modo:

-          1° classificata : 200 crediti

-          2° classificata : 190 crediti

-          3° classificata : 180 crediti

-          4° classificata : 170 crediti

-          5° classificata : 160 crediti

-          6° classificata : 150 crediti

-          7° classificata : 140 crediti

-          8° classificata : 130 crediti

In semifinale e finale verranno redistribuiti 100 crediti ad ogni squadra.

 

3.4  Se nelle aste per i quarti, semifinali e finale non si dovessero avere più crediti per completare la rosa, viene rimesso nel listone il giocatore della rosa più pagato e questo può essere acquistato nella prossima finestra di mercato (anche dalla suddetta squadra).

In questo caso, la squadra che perde il giocatore viene rimborsata del 40% del prezzo speso per l’acquisto del giocatore svincolato (arrotondato per eccesso) e con la quale potrà completare la propria rosa.

 

 

 

 4. FORMAZIONI (PRESENTAZIONE ED ALTRO)

 

4.1  Le formazioni dovranno essere presentate 10 minuti prima del calcio d’inizio della prima partita di giornata sull’apposita sezione creata nel nostro sito; non ci saranno minuti di tolleranza.

 

 4.2   Nel caso di presentazione di più formazioni, verrà considerata valida l'ultima in ordine temporale;

 

 4.3  Le formazioni dovranno essere presentate sul forum ufficiale specificando: squadra, modulo, formazione (11 titolari + la panchina nel quale può essere inserita tutta la restante rosa) e allenatore;

 

 4.4  I moduli di gioco da adottare sono i seguenti: 3-5-2, 5-3-2, 6-3-1, 3-6-1, 4-5-1, 5-4-1, 4-3-3, 3-4-3, 4-4-2;

 

 4.5    Nel caso di mancata presentazione della formazione, farà fede la formazione della giornata precedente. Se non presentata alla prima giornata o al primo turno dei quarti, semifinali o alla finale, il punteggio totale della squadra sarà di "44", ovverosia un ipotetico schieramento di 11 SV. 

 

 4.6    Dopo aver consegnato la distinta (10 min prima della prima partita), le formazioni non potranno essere più variate, e non potranno esserci contestazioni. Raccomandiamo quindi, la massima attenzione nel presentare le proprie distinte correttamente;

 

4.7 In caso di formazione erroneamente presentata, verrà utilizzata l’ultima formazione in ordine temporale valida ad eccezione dell’ipotesi dettate dall’art 4.8 e 4.9

 

4.8 Se modulo di gioco e formazione inserita non combaciano, si tiene conto della formazione inserita e il modulo non avrà alcun valore e la formazione sarà valida. Ovviamente la formazione inserita deve avere un modulo consentito dall’art 4.4, altrimenti tale formazione non sarà ritenuta valida.

Esempio 1

ACF Fiorentina

3-4-3

Buffon

Ramos, Hummels, Marcelo

Modric, Kross, Pogba, Vidal, Verratti, Iniesta

Ronaldo, Messi

+ tutta la panchina

In questo caso la formazione è valida, ma semplicemente la Fiorentina giocherà col 3-5-2 e non col 3-4-3

Esempio 2

ACF Fiorentina

3-4-3

Buffon

Ramos, Hummels, Neymar

Modric, Kross, Pogba, Vidal, Verratti, Iniesta

Ronaldo, Marcelo

+ tutta la panchina

Anche in questo caso la formazione è valida e si giocherà con il 3-5-2, ovviamente con Marcelo difensore e Neymar attaccante.

 

4.9 Se venisse inserita una o più formazioni, ma nessuna di queste valide, e non c’è una formazione di un turno precedente, automaticamente verrà impostato dalla lega il modulo di gioco 4-4-2, e quindi verranno presi i primi 4 difensori, i primi 4 centrocampisti e i primi 2 attaccanti che sono stati scritti nell’ultima formazione errata. Se questi calciatori non prenderanno il voto o SV, automaticamente verranno sostituiti dai calciatori dello stesso ruolo scritti nella formazione errata, nell’ordine in cui sono stati scritti.

Esempio.

ACF Fiorentina

3-4-3

Buffon

Ramos, Hummels,

Modric, Kross, Pogba, Vidal, Verratti, Iniesta

Ronaldo, Messi, Neymar

Lewandosky, Aubameyang, Daid Luiz, Chiellini, Rakitic, Marcelo, Alcantara, Thiago Silva ecc….

 

In questo caso la formazione imposta dalla lega sarà:

Ramos, Hummels, Daid Luiz, Chiellini

Modric, Kross, Pogba, Vidal

Ronaldo, Messi

Se non dovesse giocare un difensore il primo cambio sarà Marcelo, se non dovesse giocare un cc il primo cambio sarà Verratti e se non dovesse giocare un att il primo cambio sarà Neymar e così via.

 

4.10    Nella formazione da schierare verrà obbligatoriamente conteggiato il voto del portiere titolare della partita specifica, anche se inserito come titolare il secondo o non scritto nella formazione.

 

5. CLASSIFICA GIRONE E FASI FINALI

 

5.1    La classifica del girone verrà calcolata sommando il punteggio totale raggiunto dalla squadra nelle 6 giornate dei gironi;

 

5.2    Se due squadre si classificano nella stessa posizione nel girone iniziale con lo stesso punteggio, si decreterà la posizione, tenendo conto del punteggio più alto ottenuto in un singolo turno”. In caso di ulteriore pareggio il punteggio più basso di una singola giornata(chi ha il punteggio più basso ottiene la posizione peggiore). In caso di ulteriore pareggio, si terrà conto del calciatore con più reti segnate nel campionato e in caso di ulteriore pareggio si andrà al sorteggio.

 

5.3    Dai quarti di finale in poi si adotterà la formula degli scontri diretti con andata e ritorno. Non si guarda il punteggio in quanto tale per decretare chi vince, ma quest’ultimo viene utilizzato per decretare quanti “goal” fa una squadra.

Ecco le fasce gol:

      -          Punti da 0 a 65,5 goal 0

      -          Punti da 66 a 71,5 goal 1

      -          Punti da 72 a 77,5 goal 2

      -          Punti da 78 a 83,5 goal 3

      -          Punti da 84 a 89,5 goal 4

      -          Punti da 90 a 95,5 goal 5

      -          Punti da 96 a 101,5 goal 6

Si seguono le stesse regole della Uefa Champions League, quindi si sommeranno i gol fra andata e ritorno e chi ne avrà fatti di più passerà il turno. In caso di parità di gol, quelli fatti in trasferta valgono doppio. Se anche dopo questo accorgimento persiste la parità, si calcolerà la somma dei punteggi dell’andata e ritorno. Nel caso di ulteriore pareggio passerà il turno la squadra meglio classificata al girone. Se persiste la situazione di pareggio seguire le disposizioni del punto 5.2.

 

5.4   Nel caso in cui la differenza tra le due squadre che si incontrano risulta uguale o maggiore di 10 pt. e nessuna delle due squadre raggiunge il punteggio di 66 pt., la squadra che ha ottenuto il punteggio maggiore si aggiudica la partita per 1-0 (come da esempio*)

* Lazio (pt.65) - Palermo (pt.55 ) il risultato è di 1 – 0

Questa regola si applica anche se viene a verificarsi la situazione dettata dall’art 4.5 riguardante le formazioni non presentate.

 

6. SOSTITUZIONI 

 

6.1    Si potranno effettuare sostituzioni illimitate per partita;

 

6.2   I calciatori che entreranno dalla panchina, per sostituire i titolari mancanti, saranno i “primi” (dello stesso ruolo del titolare) scritti per ordine di sostituzione.

 

7. CALCOLO PUNTEGGIO SQUADRA PER GIORNATA

 

7.1    Per i voti, ammoniti, espulsi ed altro, farà fede, senza poter sindacare (tranne in caso di correzione entro il turno successivo), il parere della Gazzetta dello Sport (Redazione Gazzetta dello Sport Milano), per l'assegnazione dei gol faranno fede le decisioni ufficiali della Uefa senza bisogno di ricorso;

 

 7.2    Oltre ai voti dei giocatori, il punteggio finale di ogni squadra verrà calcolato come segue:

 

-  Goal realizzato attaccante  ...............................  + 3

 

-  Goal realizzato centrocampista  ........................  + 3,5

 

-  Goal realizzato difensore  ..................................  + 4

 

-  Assist  ................................................................  + 1

 

-  Goal realizzato portiere  .....................................  + 6

 

-  Autogol  ...............................................................  - 2

 

-  Autogol Portiere  .............................................. - 1

 

-  Espulsione  ..........................................................  - 1

 

-  Ammonizione  ......................................................  - 0,5

 

-  Rigore realizzato  ................................................  + 3

 

-  Rigore sbagliato  ..................................................  - 3

 

-  Rigore respinto e goal dello stesso calciatore  .....    0

 

-  Rigore parato dal portiere  ................................... + 3

 

-  Goal subito  ..........................................................  - 1

 

 7.3    Il S.V. (senza voto) ha valore “4” se invece non ci sono calciatori dello stesso ruolo (titolari+panchina) che hanno preso parte alla partita il voto è “0” (zero);

 

 7.4    Nel caso in cui un calciatore titolare non dovesse prendere parte alla partita, entra il primo calciatore in panchina dello stesso ruolo (se presente) e si considera il voto del panchinaro (la stessa regola è valida per il panchinaro);

 

 7.5    Nel caso in cui un calciatore titolare dovesse prendere parte alla partita ma gli viene assegnato S.V. (senza voto), entra il primo calciatore in panchina dello stesso ruolo (se presente) e si considera il voto del panchinaro (la stessa regola è valida per il panchinaro); se il titolare che prende il SV dovesse ottenere dei malus e/o bonus, nel conteggio del voto del panchinaro subentrante non dovrà essere calcolato anche il malus e/o bonus del titolare con il SV;

 

7.6    Nel caso di espulsione del portiere o del calciatore, il punteggio si baserà sul calcolo del portiere o del calciatore che prenderà il voto, sottraendo il -1 dell’espulsione (anche nel portiere che entra) e i goal subiti;

 

 

Esempio:

 

 - Abbiati espulso nessun goal subito;

 

 -  Entra Amelia e subisce 2 goal;

 

 

Ipotesi 1: Abbiati s.v. / Amelia 5

 

Al voto 5 di Amelia, vengono sottratti 2 goal e l’espulsione di Abbiati:

 

  

  - Amelia voto                  5

 

  - Goal subiti                  - 2

 

  - Espulsione Abbiati    -1

 

    Totale                             2

 

 

 

* Questa ipotesi è estesa anche ai i calciatori non portieri

 

Ipotesi 2: Abbiati 6 / Amelia s.v.

 

Al voto 6 di Abbiati viene sottratta solo l’espulsione:

 

 

 

     - Abbiati   voto             6

 

     - Espulsione Abbiati   - 1 (Amm. - 0,5 con Tot 5,5)        

 

     Totale                              5

 

 

 

 Ipotesi 3: Abbiati 6 / Amelia 5

 

 

Prende il voto il portiere titolare, al 6 di Abbiati viene sottratta solo l’espulsione:

 

 

  - Abbiati   voto               6

 

  - Espulsione Abbiati   - 1

 

     Totale                            5

 

 

 

 Ipotesi 4: Calciatore in porta

 

Se al posto del portiere dovesse (per particolari esigenze) andare in porta un giocatore che è in campo, gli eventuali goal subiti da quest'ultimo non vanno a sottrarsi al voto dello stesso.

 

 7.7  Nel caso al portiere venga assegnato S.V. (senza voto), il voto d'uffcio sarà 6. Il 6 d'ufficio sarà assegnato se il portiere resterà in campo per un minimo di 20 minuti. Nel caso contrario si terrà conto del voto del secondo portiere.

 

8.2 RICORSI

 

8.1  I ricorsi sui punteggi di giornata si dovranno presentare entro 48 ore dal comunicato ufficiale della Lega su Facebook. Verranno presi in considerazione solo i ricorsi con la specifica dei voti, goal, ammonizioni, espulsioni, ecc... 

 

 

   

 

 

9. MODIFICATORE DIFESA

 

9.1  Quando una squadra gioca con la difesa a 4, a 5 e a 6 ovverosia con i seguenti moduli : 5-3-2, 6-3-1, 4-5-1, 5-4-1, 4-3-3, 4-4-2; può usufruire del modificatore difesa.

 

Il modificatore di difesa è calcolato in base alla media dei voti, esclusi bonus e malus, di questi 4 calciatori:

 

       i 3 difensori con i voti migliori

 

       il portiere

 

 I quattro voti vengono mediati aritmeticamente, ed il bonus totale diventa pari a: 

 

       + 3 punti, se questa media è maggiore o uguale a 7;

 

       + 2 punti, se questa media è maggiore o uguale a 6.5 e minore di 7;

 

       + 1 punto, se questa media è maggiore o uguale a 6 e minore di 6.5.

Per usufruire del modificatore occorre avere a disposizione almeno 4 voti nella difesa, quindi ad esempio una difesa a 4 con 3 difensori a voto e uno con SV non può ottenere il bonus.

 

10. PREMI

 

10.1  Premi con Champions a 14 squadre:

 

 1° Classificato    €     600,00 (Buoni acquisto)

 2° Classificato    €     240,00 (Buoni acquisto)

 

11 SITUAZIONI NON DETTATE DAL REGOLAMENTO

Per situazioni complesse, non dettate dal regolamento, la Lega deciderà in base al regolamento ufficiale della Serie A ove utilizzabile e in base al buon senso. Le decisione prese non saranno sindacabili

 

  

 

 

 

 

COMUNICATO LFN

 

 

In relazioni alle ultime polemiche sorte in Campionato e Champions League, è doveroso fare questo comunicato:

 

negli anni passati qualsiasi problema che sorgeva veniva risolto di comune accordo facendo leva sul buon senso dei partecipanti. Ormai tale buon senso è stato sotterrato dalla voglia di vincere e arrivare davanti ad ogni costo, e quindi ci ritroviamo di fronte a mille polemiche per ogni minima cosa. Perché cari miei, per voi, come per noi per carità, questo non è più un gioco ma una ragione di vita. Quindi dare la parola a tutti è diventato in questo “gioco” un lusso che non ci si può più concedere. Da questo momento in poi ci si atterrà rigidamente al Regolamento e per le questioni non risolvibili tramite quest’ultimo ci si atterrà senza poter controbattere alle decisioni della Lega. Chi non è d’accordo può comodamente fare un altro fantacalcio.

 

Sono consapevole della durezza di tale messaggio, ma come dice il detto: amici amici, poi ti rubano la bici.